Il web semantico nel 2014

In questi ultimi anni grazie all’avvento dei social la tecnologia di ricerca semantica ha fatto passi da gigante.

In molti si chiedono cosa bisogna aspettarsi dal semantic web nel 2014.

semantic-search-graphic
Sicuramente tramite il web semantico sarà possibile interpretare i contenuti in maniera più evoluta, costruendo reti di relazioni e connessioni tra documenti tramite metodi più elaborati.
Per Google la ricerca semantica è un punto chiave perché con l’aumento continuo delle informazioni presenti in rete diventa fondamentale poter trovare ciò che l’utente cerca.

google-semantic-search-eye

Di seguito vi elenchiamo le  novità del 2014 presenti nel report fatto di Expert System.

  • Semantic search più evoluto sul mobile.
  • La capacità di ascolto dei brand aumenterà grazie a una tecnologia semantica capace di ascoltare e dare valore anche ai segnali più flebili. In questo modo le aziende potranno anticipare le trasformazioni e ridurre gli azzardi.
  • La tecnologià semantica permetterà di organizzare le informazioni riducendo l’onere delle aziende che sono vincolate a regolamentazioni rigide.
  • Aumenterà la capacità di interpretazione dei testi ma soprattutto delle sfumature dei significati.
  • Google cercherà di interpretare il sentiment generale, aumentando l’importanza dei social.
  • La pubblicità diventerà sempre più coerente con contesto in cui è inserita.
  • I tool per la business intelligence saranno accompagnati da software più evoluti i quali consentiranno di studiare i contenuti testuali con maggior efficacia.
  • Sarà possibile chiedere attraverso modalità più intuitive le informazioni di cui si necessita.semantic web

Fonte: www.wired.it

Enrico Pennino

Pubblicato da: Enrico Pennino

Da 40 anni impegnato a capire e comunicare, ha deciso quasi subito di optare per l’immagine. Nel 1999 anni si diploma col massimo dei voti al corso di grafica presso l’Istituto Superiore di Design di Napoli. Art Director del team "Zelig" per 13 anni, è stato, nel 2004, premiato col Compasso d’Oro per il progetto di identità visiva della Soprintendenza Archeologica di Pompei; vanta, inoltre, altri riconoscimenti e Premi Agorà. Già professore di progettazione al corso di Grafica dell'ISD di Napoli per 10 anni, dal febbraio 2012 collabora come Art Director e Copywriter presso Advertage Communication e ricopre il ruolo di tutor aziendale e docente di graphic design agli Adv Studios di Nola. Scrittore per hobby, ha all'attivo tre pubblicazioni.

Tagged , , , , ,